Contributi per beni di utilità sociale in favore di onlus e volontariato

Contributo ordinario per l’attribuzione e l’erogazione dei contributi per acquisti di beni di utilità sociale in favore delle associazioni di volontariato (Legge n. 266 del 1991) ed organizzazioni non lucrative di utilità sociale – Onlus (decreto legislativo 460/1997) per l’acquisto di ambulanze, beni strumentali e beni da donare a strutture sanitarie pubbliche, ai sensi dell’art. 96 della Legge 342 del 2000 e del Decreto del Ministro del Lavoro e delle Politiche sociali del 17 settembre 2010, n. 177, che ne regolamenta i criteri e le modalità per l’attribuzione e l’erogazione.

Possono presentare la domanda per l’attribuzione del contributo i seguenti soggetti:

a) le associazioni di volontariato, costituite in forma di associazione o nelle forme previste dall’articolo 3 della Legge 11 agosto 1991 n. 266, iscritte nei registri di cui all’articolo 6 della stessa Legge;

b) le organizzazioni non lucrative di utilità sociale – ONLUS in possesso dei requisiti di cui all’art.10 del Decreto legislativo n.460/1997, iscritte all’anagrafe unica delle ONLUS di cui all’articolo 11 del medesimo Decreto legislativo.

Le domande devono essere compilate utilizzando l’apposito modello annuale di domanda con gli allegati predisposti e seguendo le istruzioni indicate nelle linee guida aggiornati annualmente nel mese di novembre e pubblicati sul sito istituzionale del Ministero.

Le domande di contributo devono essere inviate tramite A/R oppure PEC al Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali entro il 31 dicembre di ogni anno, fa fede il timbro postale d’invio, e devono riguardare acquisti e/o acquisizioni effettuati dal 1 gennaio al 31 dicembre dell’anno di riferimento.

L’importo del contributo è attribuito mediante istruttoria con il decreto direttoriale di attribuzione ed Allegato 1 parte integrante dello stesso, costituito dalle tabelle suddivise nelle categorie di “ambulanze”, “beni strumentali” e “donazioni” contenenti l’elenco delle associazioni di volontariato ed Onlus risultate beneficiarie, distinte per regione di appartenenza con l’importo del contributo attribuito e pubblicato sul sito istituzionale del Ministero.

Il contributo è erogato con il decreto direttoriale di liquidazione nel mese di dicembre entro la chiusura dell’esercizio finanziario dell’anno di riferimento e compatibilmente con la disponibilità di cassa sul pertinente capitolo di spesa.

Ai fini della semplificazione delle procedure amministrative, le organizzazioni devono includere tutta la documentazione relativa agli acquisti effettuati nell’anno di riferimento in un’unica busta, riportante la dizione: “Richiesta contributi D.M. 177/2010 – anno _____“.

Le domande devono essere inviate tramite A/R al seguente indirizzo:

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

Direzione Generale del Terzo Settore e della Responsabilità Sociale delle Imprese

Divisione III – Volontariato e della Responsabilità sociale delle imprese

Via Fornovo, 8  (palazzina C) 00192 Roma

L’associazione di volontariato od Onlus che ha presentato domanda è tenuta a comunicare tempestivamente eventuali variazioni riguardanti le coordinate bancarie o postali, l’indirizzo, i recapiti telefonici e di posta elettronica.

 

Per ulteriori informazioni consulta il sito archeologico

Commenta

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.